Metro Roma "Linea C" - Stazione San Giovanni
Metro Roma "Linea C" - Stazione San Giovanni

Roma | Italia

La linea “C” della metropolitana di Roma prevede la costruzione e riabilitazione di 30 stazioni e 21,5 km di linea metropolitana, di cui 13 scavati in sotterraneo; la nuova linea metropolitana una volta ultimata migliorerà il sistema di trasporto di una città congestionata come Roma.

La stazione San Giovanni della linea “C” è stata costruita in adiacenza alla omonima stazione della linea “A”; la nuova linea “C” è più profonda della linea “A” e sotto-attraversa la stazione esistente. Il progetto ha previsto lo scavo di due nuove gallerie, senza interrompere il servizio di trasporto metropolitano, eseguendo un intervento di consolidamento e impermeabilizzazione preliminare con la tecnologia del congelamento artificiale dei terreni, garantendo la massima sicurezza in fase di realizzazione dell’opera in adiacenza alle linee in esercizio.

Lo scavo di gallerie sotto falda con battente di oltre 10 m, in terreni non omogenei con differenti proprietà meccaniche e di permeabilità ed in adiacenza a strutture sensibili, ha comportato l’utilizzo di metodi e sequenze di congelamento speciali con un particolare sistema di perforazione, il TDDT (Trevi Directional Drilling Technology).

Cliente COMUNE DI ROMA - ROMA CAPITALE
General Contractor METRO C s.c.p.a.
Durata dei lavori 2014 - 2016

Durante la realizzazione della nuova Linea “C”, ci sono state diverse criticità da risolvere per salvaguardare l’inestimabile patrimonio conservato nel sottosuolo. Importanti ritrovamenti archeologici, venuti alla luce durante la costruzione della nuova Stazione San Giovanni, hanno imposto una modifica al progetto originale. E’ stato necessario abbassare la stazione a più di 30 metri di profondità, spingendo i diaframmi a 55 m fino allo strato impermeabile delle argille plioceniche e scavare, al di sotto della stazione esistente della Linea “A”, due gallerie in tradizionale utilizzando speciali tecniche di consolidamento.

Per garantire l’utilizzo della stazione e della Linea esistente, è stata prevista in corrispondenza del piano banchina della linea A, la posa in opera di strutture provvisorie per il sostegno dei binari durante la fase di consolidamento e di scavo del sotto-attraversamento (ponti metallici fondati su micropali) ed è stato attivato un sistema per il monitoraggio strutturale.

Il consolidamento e l’impermeabilizzazione del perimetro di scavo delle 2 gallerie è stato realizzato con la tecnica del congelamento artificiale dei terreni, una metodologia utilizzata per scavi sottofalda in condizioni difficili con presenza di terreni sciolti o rocce fratturate. Questa tecnica è considerata la più appropriata quando si opera in ambienti urbani, in quanto garantisce il maggior livello di sicurezza possibile, sia per le maestranze impegnate, sia per le pre-esistenze in superficie.

Richiedi Informazioni
Trevi S.p.A. 5819, Via Dismano 47023 Cesena Italy | Phone +39.0547.319311 Fax +39.0547.319313
Servizi correlati
Cookies help us to provide our services. Using these services, you agree to the use of cookies on our part.. Info
}