Chacao Channel Bridge
Chacao Channel Bridge

Trevi Cile, un premio sulla sicurezza per i lavori svolti nel progetto del Ponte di Chacao

25 nov 2019

Trevi Chile Spa, filiale cilena di Trevi Spa leader mondiale nelle opere di fondazione e consolidamento dei terreni, ha ricevuto il “Safety Award” da parte del “Comité Paritario de faena proyecto” (ente governativo deputato ai controlli in tema di salute e sicurezza sul lavoro) per “l'impegno costante e la partecipazione permanente alle cure e al benessere dei propri lavoratori” nei lavori di fondazione per il nuovo ponte di Chacao.

Il ponte di Chacao, un’opera imponente e strategica fortemente voluta dal governo Cileno per collegare la grande isola di Chiloé al continente sudamenricano bypassando il canale di Chacao, con i suoi 2,6 km sarà il più lungo ponte sospeso del Sud America e fra i più lunghi del mondo.

Il ponte prevede tre torri di cemento armato (due torri alte 179,6 m di altezza e una torre sud di 160,77 m di altezza), due campate principali di 1055 m e 1100 m di lunghezza e una campata sospesa di 380 m. E’ stato ideato con due corsie a senso unico su ciascun lato e progettato per una durata di 100 anni, resistente a venti di oltre 220 km/h e forti correnti marine.

Trevi Chile Spa sta lavorando alla realizzazione delle opere di fondazione a mare, pali trivellati del diametro di 2500 mm ad una profondità di 75 m, in condizioni meteorologiche spessp molto complicate.

Grazie alla grande esperienza maturata nel corso di oltre 60 anni di lavoro sul campo e alla moltitudine di progetti realizzati in contesti più che sfidanti, Trevi ha acquisito la capacità di affrontare con successo sfide complesse sia dal punto di vista tecnologico che ambientale, mantenendo sempre elevata l’attenzione e la cura per la sicurezza dei propri lavoratori.

Lo dimostrano i riconoscimenti ricevuti recentemente dall’USACE per i 5 milioni di ore lavorate senza incidenti alla diga di Mosul in Iraq e per il milione e cinquecentomila ore lavorate senza incidenti al progetto "shuaibah III Expansion II Desalination R.O. Plant" in Arabia Saudita.

 

 

Queste le parole di Stefano Margozzi, Corporate QHSE Manager di  TREVI S.P.A.

"Questo riconoscimento ottenuto in Cile, come responsabile HSE del Gruppo Trevi, non può che rendermi orgoglioso.

Orgoglioso perché ottenere un così importante risultato in un progetto complesso e difficile come la costruzione del Puente Chacao, ci ripaga dello sforzo fatto in questi anni dall’azienda e da tutti i suoi lavoratori e lavoratrici. La passione, la motivazione ed il coinvolgimento messo in campo in questi anni da Trevi ha portato al miglioramento sensibile dei numeri sulla sicurezza sul lavoro. Da qualche anno abbiamo iniziato ad utilizzare strumenti e linguaggi non convenzionali quando parliamo di sicurezza sul lavoro, con l’obiettivo di innovare e creare quella cultura della sicurezza che ci deve accompagnare sempre e ovunque, sul lavoro come a casa o in auto.

Il safety Award ricevuto in Cile è l’ultimo di una serie di riconoscimenti ottenuti nel 2019, tra i quali mi preme evidenziare quello rilasciatoci da USACE per le 5 Milioni di ore lavorate senza incidenti, nel progetto della diga di Mosul in Iraq."

 

 

Cookies help us to provide our services. Using these services, you agree to the use of cookies on our part.. Info
}